Chi siamo

La Casa dell’Olivo – Oleoteca d’Italia cambia casa. Sì, proprio così: il Centro Culturale, fondato nel 2010 a Leverano in un antico Palazzo del 1600 adibito in passato a frantoio, diventando sempre più grande si è trasferito successivamente in una sede più ampia, posta su due piani, così da ospitare le diverse centinaia di oli in esposizione, ovvero presso la ex sede del Municipio del Comune di San Pietro in Lama, un palazzo del 1928, in cui vi è tuttora collocata anche la biblioteca comunale, nella centralissima Piazza del Popolo al n. 1. Ora, visto che la Casa dell’Olivo è sempre in evoluzione, stiamo lavorando al trasferimento in una nuova sede, questa volta sponstandoci nella barocca Lecce. Questa continua crescita dell’associazione ci porta in continuazione a migliorarci e a trovare collocazioni ogni volta adeguate, in ragione del prestigio crescente. Come si poteva d’altra parte non avere una sede in una città importante, di facile accesso ai turisti, ma soprattutto ai tanti viaggiatori curiosi in visita nel Salento?

La Casa dell’Olivo è concepita per accogliere i numerosi espositori, in legno, in cui gli oli sono suddivisi per aree regionali, con illustrazioni e schede informative. Vi è, inoltre, anche una ricca e qualificata selezione di libri dedicati all’olio da olive, ai condimenti e al turismo gastronomico. La medesim attenzione viene riservata nell’ospitare convegni, corsi, seminari, proiezioni video, performance artistiche, mostre e incontri letterari.

La Casa dell’Olivo – a parte in questo momento in cui si sta effettuando una nuova collocazione a Lecce – è aperta a tutti, e, in particolare, ai soci iscritti al centro culturale.

Chiunque desideri partecipare, o far parte dell’Associazione,  può mettersi in contatto con la segreteria, scrivendo all’indirizzo mail: segreteria@casadellolivo.it o chiamando al numero  0039.328.1236385.

 La Casa dell’Olivo – Oleoteca d’Italia non è un centro culturale che intende rimanere chiuso in se stesso. Non è riservato a pochi eletti, ma è aperto a tutti, anche perché la sua costituzione rappresenta un momento importante e storico, tanto atteso per l’Italia intera, visto che si ha una forte necessità di promuovere e sollecitare un sapere più strutturato e non occasionale intorno a un alimento simbolo come l’olio extra vergine di oliva, già elevato al ruolo di functional food, ma non da tutti ancora compreso e conosciuto a sufficienza per quanto meriterebbe.

caramia-1PRESIDENTE della “Casa dell’Olivo – Oleoteca d’Italia” è il professor Giuseppe Caramia, succeduto alla professoressa Anna Trono. Caramia, primario emerito di Pediatria e Neonatologia presso l’azienda ospedaliera specializzata materno-infantile “G.Salesi” di Ancona, ricopre inoltre la carica di presidente del Sioos, la Società internazionale olio di oliva e salute. Specialista in pediatria, neuropsichiatria infantile, malattie infettive e medicina dello sport, ha svolto attività di docente in Clinica Pediatrica e Puericultura.

Francesco CaricatoDIRETTORE della “Casa dell’Olivo – Oleoteca d’Italia” è l’oleologo Francesco Caricato, imprenditore agricolo e assaggiatore professionista di oli da olive, curatore della sezione “Saggi Assaggi” a Olio Officina Festival, nonché membro del Sioos, la Società italiana olio di oliva e salute.