Le cene a tema con la Duchessa hanno un gusto rinascimentale

CoriglianoSiete pronti anche questa volta? Il prossimo 31 agosto  anche noi dela Casa dell’Olivo saremo presenti all’ultimo appuntamento della stagione estiva con “A cena con la Duchessa”, che si terrà nella magica cornice scenografica del Castello di Corigliano d’Otranto. Così, dopo il grande successo di pubblico, con il tutto esaurito, nel Castello di Castrignano dei Greci, le anime operative di Nobili Pasticci si accingono ora a preparare scenograficamente anche un altro castello, questa volta per rivivere il matrimonio di Giovan Battista de Monti e Maria Bucali. Lo chef ospite della serata sarà Alberto Basso, del ristorante “TreQuarti” di Grancona, in provincia di Vicenza, che insieme alla chef Sara Latagliata, di Nobili Pasticci, coadiuvati dai ragazzi dell’ Istituto Professionale servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità alberghiera “Aldo Moro”, di Santa Cesarea Terme, riporteranno a tavola il gusto rinascimentale.

All’ingresso del Castello un  lungo tappeto blu segnerà il cammino verso la soglia della dimora storica, mentre nel piazzale antistante giocolieri in costume attireranno l’attenzione dei presenti.

Superato il cancello d’entrata, i commensali riceveranno l’invito ducale con il sigillo, nonché un ornamento da indossare con il quale calarsi nella dimensione storica.

Gli scalchi e i trincianti verranno incontro ai partecipanti per porgere loro bacinelle di acqua odorosa in cui lavarsi le mani (come accadeva nel Medioevo e nel  Rinascimento) e li guideranno al tavolo.

La composizione del menu, trae spunto dal monumentale trattato culinario del più importante cuoco italiano del Rinascimento, Bartolomeo Scappi, cuoco Segreto di Papa Pio V.

E’ articolato in quattro portate (primo servizio di credenza, primo servizio di cucina, secondo servizio di cucina, terzo servizio di cucina), tiene conto della sensibilità dei moderni palati, pur restando filologicamente rispettosa delle tradizioni passate.

La cena sarà allietata dallo spettacolo di Improvvisazione teatrale  realizzato da Improvvisart di Lecce. Al termine della cena verrà donata ai commensali una miniatura confettata raffigurante una Duchessa (contenuta in apposite confezioni), con l’intenzione di riprendere una tradizione medioevale e rinascimentale, secondo la quale a fine banchetto alle dame e ai cavalieri venivano offerti dei confetti racchiusi in scatolette di legno sigillate.

Gli ambienti utilizzati del castello ospiteranno, inoltre, le tele e i disegni realizzati per l’occasione dai giovani artisti dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, precedentemente chiamati a interpretare iconograficamente la specificità tematica del banchetti.

La cena sarà improntata a un concept di derivazione storica. Un esempio è rappresentato dal ricevimento dato il 5 dicembre 1565 per il matrimonio di Alfonso II d’Este, duca di Ferrara, con la principessa Barbara d’Austria. In quell’occasione, il banchetto fu dedicato a Nettuno e, per dare agli ospiti l’illusione di essere seduti alla tavola del dio del mare, fu ricoperto il soffitto della sala con dipinti che riproducessero onde in superficie, furono portate in tavola saliere con foggia di piccoli mostri acquatici e tovaglioli piegati a forma di pesce.

La partecipazione all’evento richiede una prenotazione obbligatoria, telefonando ai numeri 320.7619280 – 320.6966651  o tramite e-mail a prenoto@nobilipasticci.it  (posti limitati).

Castello di Corigliano d’Otranto, Corigliano d’Otranto – inizio 20.30.

 

Questa voce è stata pubblicata in Eventi. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento